Associazione Paguro
via Marmarica, 23
48023 Marina di Ravenna - RA
tel. e fax: +39 0544 531140
posta elettronica paguro@racine.ra.it

 
         
 

pagina principale

l'esplosione

le coordinate

il relitto

il reef

zona di tutela biologica

i soci

gli accompagnatori subacquei

come fare per immergersi

modulistica disponibile

la legislazione

le fotografie dell'epoca

le fotografie subacquee

la vita sul relitto

la ricerca

ultime dall'Associazione...

english version

crediti

   

INFORMAZIONE IMPORTANTE

Facendo seguito alle formali richieste degli organi di controllo, siamo con la presente a informare tutti gli utenti delle immersioni al relitto della piattaforma Paguro e quindi titolari dei “permessi” di accesso quanto segue:

  • porre attenzione e particolare cura nel richiedere la compilazione e la consegna del succitato documento a tutti i subacquei che effettuano la immersione;
  • il documento può essere scaricato dal sito dell'Associazione;
  • i documenti compilati e firmati devono essere conservati dal Comandante della barca e/o dal titolare del permesso e consegnati entro 10 giorni all'Associazione Paguro;
  • la consegna può essere realizzata sia per fax (0544.531140) che per posta (Ass. Paguro, via Marmarica n.23, 48023 Marina di Ravenna);
  • in assenza della consegna dei documenti entro i termini suindicati, può produrre la sospensione delle eventuali richieste di immersione successive.

Onde evitare spiacevoli episodi e problemi siamo quindi a richiedere la collaborazione di tutti.

Marina di Ravenna, 25.06.07

Il Presidente Giovanni Fucci

INFORMAZIONI GENERALI PER IMMERGERSI NEL RELITTO DEL PAGURO

1 - Premessa
Il tratto di mare interessato dal relitto della piattaforma Paguro, affondata nel 1965, è “ZONA DI TUTELA BIOLOGICA”, (in seguito solo zona), (D.M. del 21 luglio 1995). Vi è vietata qualsiasi forma di pesca sia sportiva, sia professionale. Sono permesse le immersioni regolamentate dall’Associazione Paguro.
Durante il 1999-2000 nella zona sono state posizionate alcune piattaforme off-shore dell’ENI-Agip per cui ora, all’interno di detta "zona" ci sono due punti di immersione. Il primo costituito dal relitto Paguro ed il secondo dalle piattaforme.

Nel 1996 è si è costituita la “Associazione Paguro” a cui la Capitaneria di Porto Guardia Costiera di Ravenna, con ordinanza, ha demandato di regolamentare e gestire le visite subacquee nella zona.
All’Associazione possono aderire: Circoli, Enti, Società e privati cittadini.
L’adesione all’Associazione Paguro (quota associativa annuale: Euro 103 per Circoli, Enti, Società ed Euro 26 per privati cittadini) permette di:

  • partecipare alla vita ed alle scelte dell’Associazione;
  • essere eletti nel Consiglio Direttivo o nel Comitato di Gestione;
  • ricevere le notizie relative all’attività dell’Associazione.

Agli interessati che ne faranno domanda (punto 2) l’Associazione Paguro, rilascerà regolare autorizzazione all’accesso/immersione nella “zona di tutela biologica”.

2 - Per ottenere l’autorizzazione ad effettuare le immersioni sul Paguro è necessario:
2.1 - fare domanda alla segreteria dell’Associazione (anche attraverso il comandante della m/b noleggiata) compilando la prima parte dell’apposito modulo. Il modulo, può essere richiesto alla segreteria oppure scaricato direttamente da questa pagina.
Nel modulo di richiesta/accesso vanno indicati esattamente il giorno e l’orario prescelti considerando che:

  • vengono concessi 120 minuti (2 ore) per gruppi di 20 sub;
  • vengono concessi 200 minuti (3 ore e 20 minuti) per gruppi di oltre 20 sub;
  • la quota di rimborso per le uscite è definita in relazione alla tipologia della barca ed alla boa di accesso:
    • boa "A" centrale del relitto euro 15 per i circoli dal Lunedi al Venerdi escluso i festivi, euro 30 per i circoli al Sabato, Domenica e Festivi, euro 30 per le barche commerciali dal Lunedi alla Domenica e per singolo permesso;
    • boa “B” tralicci piattaforme euro 15 per barche commerciali dal Lunedi alla Domenica, euro 10 per i circoli dal Lunedi alla Domenica, euro 5 per gommoni e piccole barche e per singolo permesso;
    • boa “C” di servizio al relitto euro 10 per gommoni e piccole barche e per singolo permesso.

2.2 - la segreteria verifica la disponibilità della data ed orario indicati con il calendario delle uscite già prenotate ed invia conferma scritta della prenotazione;
La quota sarà rimborsata solo in presenza di condizioni meteo marine avverse che impediscono l'immersione e comunque comunicate entro 24 ore dall'evento alla segreteria dell'associazione. In assenza di tale comunicazione non sarà attuato alcun rimborso.
2.3 - almeno sette giorni prima della data confermata per l’immersione, il richiedente deve comunicare alla segreteria, compilando la seconda parte del modulo di richiesta: il nome della barca, del Comandante e del Coordinatore della Sicurezza che deve firmare per accettazione.
2.4 - la segreteria rilascia via fax, con copia in Capitaneria, l’autorizzazione all’accesso/immersione;
2.5 - ogni singolo subacqueo deve, prima dell’immersione, compilare il modulo “Affermazione di Scarico di Responsabilità” (punto 5) e consegnarlo al Coordinatore della Sicurezza che li deve controllore e conservare. (il modulo, se non disponibile a bordo, deve essere richiesto alla segreteria);

3 - Immersioni per proprietari di gommoni o barche da diporto
I proprietari di gommoni o barche da diporto devono adempiere a quanto previsto al punto 2.

4 - Ambiente

  • Il relitto PAGURO è ubicato a 13 miglia x 120° dalle dighe di Marina di Ravenna;
  • Fondale: è argilloso; la Q -25 m. si abbassa a -33 al centro del relitto Paguro;
  • Anche se raramente sono presenti correnti violente;
  • Temperatura: In superficie varia dai 20° ai 25° estivi agli 8°-9° invernali. Al fondo varia dai 16°-18° gradi estivi agli 8°-9° invernali. Questa zona riceve le acque del Pò, quindi anche fino a luglio, oltre i 12-15 m., la temperatura è quasi come quella invernale.
  • Visibilità: influenzata delle correnti e delle acque del Po’; varia da pochi metri a circa 15 m;
    Moto ondoso: caratterizzato da onde poco lunghe, quindi frequenti e fastidiose, specialmente per risalire in barca.
  • I due siti (Paguro e piattaforme) sono segnalati da boe d’ormeggio.
  • Il “relitto Paguro” è molto complesso ed articolato, costituito da: cassone, tre gambe, alloggi, e da altre piccole strutture posate sul relitto in tempi successivi. Alcune parti della struttura hanno ceduto, si incontrano quindi lamiere con bordi taglienti ed a volte reti (tramagli) lasciati da pescatori di frodo. La parte superiore della struttura si trova a quota -9 metri, mentre la parte più interessante si trova tra i 12 ed i 22 m.. Da un estremo all'altro corrono 150-200 m.
  • Il “sito piattaforme” è molto ampio costituito da strutture tralicciate in tubi di grosso
    diametro. La parte superiore si trova a quota - 10.
  • La complessità delle strutture e la presenza di varie specie di pesci e vita bentonica rendono
    l’immersione di particolare interesse per i video-fotosub. (foto e video sono
    permessi)

Data l’estrema variabilità delle componenti ambientali di cui sopra (corrente - temperatura - visibilità - moto ondoso - complessa tipologia del relitto) si raccomanda di effettuare, prima dell’immersione, un’attenta e severa analisi delle proprie condizioni fisiche, esperienza, capacità ed attrezzatura.

5 - Affermazione di Scarico di responsabilità
Ogni subacqueo deve compilare il modulo "Affermazione di Scarico di Responsabilità" e riconsegnarlo al Coordinatore della Sicurezza. I moduli sono in dotazione alle imbarcazioni di cui al punto 10, oppure possono essere richiesti sia alla segreteria dell'Associazione Paguro o scaricati direttamente da questa pagina. Tale modulo attiva la copertura assicurativa di cui al punto 14.

6 - Come arrivare a Marina di Ravenna:

  • da Nord - statale Romea: uscita a Casal Borsetti o Marina Romea in direzione Porto Corsini, quindi traghetto sul porto canale ed arrivo a Marina di Ravenna;
  • da Est - Autostrada (A14): uscita di Ravenna, proseguire diritto in direzione Venezia , a circa 5 km., dopo due semafori, seguire l'indicazione Ravenna Centro (girare a destra) e successivamente indicazioni per Marina di Ravenna;
  • da Sud - uscita E45: prendere direzione sud, dopo un semaforo proseguire direzione Porto - Marina di Ravenna;
  • dalla S.S. Adriatica: uscita a Classe, seguire indicazioni per Porto - Marina di Ravenna.

7 - Capitaneria di Porto Guardia Costiera di Ravenna: tel. 0544.453.900

8 - Centro Iperbarico Ravenna: Direttore Sanitario Dott. Pasquale Longobardi - operativo 24/24 ore/giorno per tutto l’anno: tel. +39 0544 500152 - fax +39 0544 500148
e-mail: info@iperbaricoravenna.it - web: www.iperbaricoravenna.it
- per emergenze notturne od in giorni di sabato o festivi: contattare Ravenna Soccorso (118)

9 - Ravenna Soccorso (118) - per emergenze tel. 0544 409111 - oppure 118; è collegato direttamente al Centro Iperbarico che sarà operativo entro 60’ dall’allertamento.

10 - Noleggio imbarcazioni a Marina di Ravenna (RA) per immersione di gruppo
Per comitive si consiglia il noleggio diretto di imbarcazioni in loco. Le motobarche adibite a tale servizio, associate alla “Associazione Paguro” sono:

  • Rimorchiatore Gladiator, velocità 12 nodi; tel. 330 459000 (Roberto), max 20 persone; dotata di tender e kit ossigeno
  • M/b Elisa, velocità 10 Nodi; tel. 336 528968 (Ermanno), max 20 persone; dotata di tender e kit ossigeno

I Comandanti possono dare supporto all’ottenimento del permesso di accesso/immersione nella zona Paguro e, se necessario, al reperimento degli accompagnatori

11 - Immersioni per singoli o piccoli gruppi
Persone singole o piccoli gruppi possono appoggiarsi ai club della zona che hanno già prenotato uscite sul Paguro. I club associati alla “Associazione Paguro” che possono dare supporto sono:

con partenza da Ravenna

con partenza da Cesenatico

con partenza da Rimini

coloro che si appoggiano ai club non devono far fronte a quanto previsto al punto 2, in quanto vi provvedono i club stessi.

12 - Accompagnatori subacquei (gratuiti)
L’Associazione Paguro ha abilitato n. 58 soci al ruolo di Accompagnatore Subacqueo sul relitto. Chi non conosce il sito e necessita di uno o più Accompagnatori può rivolgersi ai Comandanti dei natanti che sono in possesso dell’elenco degli Accompagnatori abilitati.
Si precisa che gli Accompagnatori abilitati Paguro non hanno e non può essere loro imputata alcuna responsabilità relativa a condizioni fisiche, preparazione ed attrezzatura dei subacquei.
Tale responsabilità rimane in capo agli stessi singoli subacquei oppure ai loro istruttori, guide, organizzatori.

13 - Noleggio di attrezzature subacquee:
A richiesta, i Comandanti delle m/b possono fornire il nolo di bombole ed assistenza tecnica.

14 - Assicurazione
L’Associazione Paguro, in accordo con la Capitaneria di Porto, ha stipulato idonea polizza con primaria Compagnia, a copertura degli infortuni (morte e invalidità permanente) “...derivanti da immersioni con uso di autorespiratore, con esclusione dei casi di embolia nonché di tutte le lesioni agli organi dell’udito conseguenti all’immersione...”

15 - Divieti
Nell’area è vietata la pesca con qualsiasi attrezzatura (professionale e/o sportiva), ed asportare incrostazioni, molluschi, etc.
Le forze dell’ordine preposte al controllo ed i soci autorizzati dall’Associazione Paguro operano costantemente per la vigilanza diurna e notturna.
I trasgressori sono sanzionabili secondo il Codice della Navigazione e le vigenti Ordinanze della Capitaneria di Porto, con provvedimenti amministrativi ( fino a 2.500 Euro ) e/o di carattere penale.

MUSEO NAZIONALE DELLE ATTIVITA’ SUBACQUEE

HDS Italia

In occasione dell’immersione sul relitto Paguro consigliamo di programmare anche una visita al Museo, unica realtà in Italia, di notevole interesse storico, culturale, didattico.
E’ ubicato a Marina di Ravenna in Viale IV Novembre 86/A - tel. 335 5432810 - fax 0544 531013 e-mail hdsitalia@racine.ra.it - web: www.hdsitalia.com per gruppi, è visitabile anche per appuntamento.

Ingresso Euro 2,50 - gratuito ai minori di anni 15 ed ai singoli soci HDS ITALIA